Gaio Giulio Cesare

gaio giulio cesare

Gaio Giulio Cesare nacque nel 100 a. C. da una famiglia patrizia e percorse il cursus honorum. Biografia e opere principali e secondarie.

Marco Terenzio Varrone

Marco Terenzio Varrone

Marco Terenzio Varrone nacque nel 116 probabilmente a Rieti da una famiglia di ricchi proprietari terrieri. Biografia e opere principali e secondarie.

Levio

levio

Vita e opera di Levio, poeta preneoterico del I sec. La cronologia di Levio è incerta, ma sembra essere stato contemporaneo di Varrone e di Cicerone.

Lutazio Catulo

lutazio catulo

Lutazio Catulo, poeta latino vissuto tra II e I sec. Riassunto della vita, dell’opera e dello stile. Nuova poetica dei preneoterici e particolarità.

Lucio Accio

lucio accio

Cronologia della vita di Lucio Accio, tragediografo latino che compose anche molte altre opere, come gli Annales. Appunti sullo stile dell’autore.

Publio Terenzio Afro

publio terenzio afro

Non abbiamo notizie certe su Publio Terenzio Afro. La maggior parte delle informazioni sul suo conto sono nella VITA PUBLI TERENTI AFRI di Svetonio.

Cecilio Stazio

cecilio stazio

Cecilio Stazio nacque nella Gallia Cisalpina nel 230-220a.C. e morì verso il 168a.C. .
La sua fama fu oscurata da Plauto, ma è considerato primo del canone.

Tito Maccio Plauto

tito maccio plauto

Tito Maccio Plauto nacque a Sàrsina, città allora umbra dell’Appennino Romagnolo, tra il 255 e il 250 a.C. e morì a Roma nel 184 a.C., anno in cui divenne censore Catone.

Quinto Ennio

quinto ennio

Quinto Ennio nacque nel 239 a.C. a Rudiae, oggi Rudie, in Puglia, una regione in cui confluivano tre diverse matrici culturali di cui egli si dice composto.

Gneo Nevio

gneo nevio bellum poenicum

Gneo Nevio nacque tra il 275 e il 270 a. C. in Campania, probabilmente a Capua, città senza diritto di voto. Nevio però fu molto schierato politicamente.

Lucius Livio Andronico

livio andronico odusia

Nato a Taranto, Livio Andronico venne a Roma come schiavo durante la seconda guerra punica o durante la GUERRA TARANTINA (280-275 a.C.).
Divenuto liberto (=schiavo liberato), probabilmente grazie alle sue qualità di precettore, assunse il nome della gens del suo ex padrone, Livio, e forse anche il prenomen “Lucius”.