Germania Tacito: traduzione paragrafo 4 con testo originale e testo in italiano

[4] Ipse eorum opinionibus accedo, qui Germaniae populos nullis aliis aliarum nationum conubiis infectos propriam et sinceram et tantum sui similem gentem exstitisse arbitrantur. Unde habitus quoque corporum, tamquam in tanto hominum numero, idem omnibus: truces et caerulei oculi, rutilae comae, magna corpora et tantum ad impetum valida: laboris atque operum non eadem patientia, minimeque sitim aestumque tolerare, frigora atque inediam caelo solove adsueverunt.

Traduzione paragrafo 4 Tacito Germania

1. Da parte mia inclino verso le opinioni di coloro che (di quanti) ritengono che i popoli
della Germania, non contaminati da incroci con nessun’altra delle altre genti, abbiano
conservato una propria, autentica stirpe, simile solo a sé. 2. Da cui anche l’aspetto dei corpi, sebbene in un numero tanto grande di uomini, [è] lo stesso in tutti: [hanno] occhi minacciosi ( fieri) e azzurri, chioma rossiccia, corpi massicci e forti soltanto nell’assalto; 3. non [hanno] la stessa sopportazione del lavoro e delle fatiche, e non sopportano per niente la sete e il caldo, si abituarono ai freddi e alla fame per il cielo e il suolo (= per la rigidità del clima e per la sterilità del suolo).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *