tacito germania testo latino

Paragrafo 3 Germania

Dicembre 29th, 2016 Posted by Letteratura latina, Tacito 0 thoughts on “Paragrafo 3 Germania”

Germania Tacito traduzione dal latino, paragrafo 3 con testo originale e in italiano

Germania Tacito traduzione paragrafo 3

Germania Tacito traduzione paragrafo 3 “Fuisse apud eos et Herculem”

1] Fuisse apud eos et Herculem memorant, primumque omnium virorum fortium ituri in proelia canunt. Sunt illis haec quoque carmina, quorum relatu, quem barditum vocant, accendunt animos futuraeque pugnae fortunam ipso cantu augurantur. Terrent enim trepidantve, prout sonuit acies, nec tam vocis ille quam virtutis concentus videtur. Adfectatur praecipue asperitas soni et fractum murmur, obiectis ad os scutis, quo plenior et gravior vox repercussu intumescat. 2] Ceterum et Ulixen quidam opinantur longo illo et fabuloso errore in hunc Oceanum delatum adisse Germaniae terras, Asciburgiumque, quod in ripa Rheni situm hodieque incolitur, ab illo constitutum nominatumque; aram quin etiam Ulixi consecratam, adiecto Laertae patris nomine, eodem loco olim repertam, monumentaque et tumulos quosdam Graecis litteris inscriptos in confinio Germaniae Raetiaeque adhuc exstare. 3] Quae neque confirmare argumentis neque refellere in animo est: ex ingenio suo quisque demat vel addat fidem.

Traduzione letterale di Tacito, Germania: “Fuisse apud eos et Herculem…”

1] Si ricorda che presso di loro stette anche Ercole e, quando stanno per andare in battaglia, lo celebrano come il più valoroso fra tutti gli uomini forti (gli eroi).
Essi hanno anche questi canti (di battaglia), al cui ritmo, che chiamano “bardito”, esaltano gli animi, con lo stesso canto prevedono l’esito della battaglia imminente (traggono gli auspici); infatti spaventano o sono loro a tremare, a seconda di come la schiera ha risuonato, e quelle non sembrano (molte) voci, quanto piuttosto un consenso unanime del valore.
È ricercata soprattutto l’asprezza del suono e il mormorio spezzato, accostati gli scudi alla bocca affinché la voce rimbombi, per risonanza, più profonda e più cupa.

2] Del resto alcuni ritengono che anche Ulisse, condotto (delatum -> defero) dal suo lungo e favoloso errare a questo oceano, abbia raggiunto le terre della Germania, e che Asciburgio, che è posta sulla riva del Reno e ancora oggi abitata, sia stata fondata e nominata da lui; [dicono] anzi anche che in quello stesso luogo un tempo fu ritrovata un’ara consacrata a Ulisse, col nome del padre Laerte aggiunto, e che al confine tra Germania e Rezia esistano tuttora certi (quosdam -> quidam) monumenti e tombe incise con caratteri Greci.

3] Cose che non ho intenzione né di confermare con prove (provare), né di confutare: ciascuno tolga o aggiunga fede a suo piacimento.


Se questa traduzione della Germania di Tacito letterale ti è servita, consulta anche gli altri paragrafi di Tacito tradotti.
Lascia un commento, o una valutazione, ci farebbe piacere, per migliorarci sempre di più.

Tags: , ,

No comments yet. You should be kind and add one!

Leave a Reply

Your email address will not be published.This is a required field!

<small>You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">HTML</abbr> tags and attributes:<br> <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>