Tentoni L. (9 Settembre 2015), Come scoraggiare l’apprendimento. Educare.it, Rubrica “Vivere di scuola”.


Come scoraggiare l’apprendimento – Luca Tentoni

come scoraggiare l'apprendimentoTutti noi, dalla notte dei tempi, “abbiamo sentito parlare di” o assistito a tanti approcci alle lezioni che gli insegnanti forniscono agli alunni. O da genitori, o da educatori di sostegno o tit11olari di cattedra, siamo stati coinvolti in queste azioni. Come si può essere strumento stimolante di apprendimento? Tutto quanto dipende dallo sguardo degli studenti verso la LIM o il faccione dell’insegnante? Proviamo per questa volta ad andare oltre.

Ecco alcuni dei tanti modi per ottenere un fantastico insuccesso e far sì che gli  studenti siano scontenti o scoraggiati oppure disarmati e demotivati nell’apprendimento.

* Lezione logorroica, spesso senza fine, per tutte l’ora prestabilita, sperando che i più diligenti  impararino a scarabocchiare note il più velocemente possibile;

* Fornire continuamente regole e impedire agli studenti qualsiasi moto o azione;

* Relegare gli studenti alle proprie sedie invitandoli a leggere o lavorare su problemi nelle loro sedie per l’intera sessione di classe (come antichi maestri elementari ricordando i “Bei tempi”);

* Creare lezioni video, ripetendo ciò che si potrebbe leggere nel libro di testo;

* Evitare a priori lezioni di gruppo o cooperative learning;

* Creare “lezioni digitali” sotto forma di diapositive e/o di slides, leggendo testualmente il testo nelle diapositive;

* Incoraggiare raramente l’interazione e il dialogo;

* Non offrire mai  momenti di riconoscenza e gratitudine agli studenti. Le ricompense e l’apprezzamento e il riconoscimento degli sforzi, nuocciono alla salute della classe;

Chiunque si imbatta in questa spiacevole situazione,  potrebbe stampare questi appunti e farli scivolare nella casella di posta di qualche collega o nella casella di posta elettronica.



sos studio risorse di letteratura italiana
Se hai bisogno di aiuto nello studio per scuole elementari, medie e superiori, rivolgiti alle studentesse di SOS STUDIO, per un aiuto professionale a misura di studente.
Disponibili in Toscana (Pisa, Lucca, province) e Lazio (Viterbo).
Seguici su Facebook.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *