Cecco Angiolieri

Vincenzo Rustici, Caccia ai tori nel Campo di Siena (1585 ca.)
Vincenzo Rustici, Caccia ai tori nel Campo di Siena (1585 ca.)

LA VITA (1260-1312)
Cecco Angiolieri nasce a Siena poco dopo il 1260. Dai documenti sappiamo che fu multato due volte per diserzione durante l’assedio al castello di Turi, in Maremma, poi per aver girato dopo il coprifuoco, e in seguito per aver partecipato a una rissa conclusasi con un ferimento.
Infine, un atto notarile del 1313 attesta che i figli rinunciarono all’eredità paterna perché oberata dai debiti. Morì tra il 1311 e il 1313.

OPERA:
Questo ritratto sembra coincidere con il poeta scioperato e insofferente che ci attesta la sua produzione. Da molti suoi sonetti emerge infatti una vita dissipata, domata dal materiale amore per Becchina, una rozza donna, avida di denaro e di costumi non esemplari, figlia di un “agevol coiaio”.
Vengono esaltati i tre valori di donna, taverna e dado, cioè il gioco. C’è un lamento continuo verso l’avversa fortuna e la gioia più grande della vita è la ricchezza.
Da qui l’odio verso i genitori, e in particolare verso il padre, che non lascia al figlio il denaro che egli vorrebbe, e che non si decide a morire.
Inoltre c’è una acre melanconia, un humour nero cruccioso e iroso.
Ma quelle di Cecco Angiolieri non sono confessioni, egli non è uno spirito romantico che avverte la sua pochezza e maschera col riso una più profonda disperazione, un disagio psicologico. I suoi sfoghi hanno un valore squisitamente letterario, che si compiace dei modi enfatici ed esagerati, della caricatura grossolana. Cecco è duqneu un letterato colto, che si riallaccia a tutta una tradizione burlesca viva in tutto il Medioevo, prima in latino e poi in volgare.
Nei temi e nello stile egli rivela la sua insofferenza alle idealità cortesi e stilnovistiche, ma la sua è una polemica negativa, burlesca e giocosa, ce non vuoe proporre nuovi ideali al posto di quelli che abbatte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *